Copertina In Attesa Della Rondine Perduta web2021 / pag. 334 / € 15
ISBN 978-88-94879-60-5

ordina questo libro

Ariel è stata adottata dalla famiglia Fazarino quando aveva solo quattro anni. In queste pagine racconta tutta l’infanzia e l’adolescenza, dal momento più bello della sua vita, l’adozione, fino alla maggiore età. È una ragazza emotiva, con una grande empatia; non ha mai conosciuto il proprio trascorso, anche se in realtà non lo ricorda. Proviene da un orfanotrofio in cui è rimasta per due anni, ma durante la sua giovane vita è sempre stata ossessionata dalla ricerca del passato e da un segreto “sepolto” nel giardino presso casa.

«La rondine attirò la mia attenzione, ero sul punto di entrare in casa ma fui abbagliata dal suo splendore. Amavo le rondini. Ai tempi dell’orfanotrofio mi capitava spesso di guardarle dalla finestra del dormitorio, ogni primavera era la solita storia; e così andò avanti da sempre, anche in casa Fazarino».

 

Danka Jovovich, nome d’arte di Daniela Florio, è nata a Gaeta nel 1995. Si è diplomata presso la Ragioneria di Gaeta e, in seguito, all’Accademia Gilmont Italia srl di Roma per intraprendere la professione di onicotecnica. Ha studiato danza, teatro e canto fin da bambina. Dal 2014 al 2017 ha fatto parte della Compagnia Teatrale Costellazione di Formia e, con la guida della regista Roberta Costantini, ha interpretato il ruolo di Esmeralda nello spettacolo La Cattedrale e il ruolo della nutrice giovane ne Il Gioco delle Rose. Nel 2019 ha pubblicato il suo primo romanzo, Vento di Mare, che ha venduto più di cento copie solo nel territorio gaetano. Attualmente, oltre a svolgere la professione di onicotecnica e truccatrice, frequenta l’Accademia di Doppiaggio al Fono Roma con la guida della doppiatrice Silvia Pepitoni. In attesa della rondine perduta è il suo secondo romanzo.

Copertina Le Parole Che Non Ti Ho Detto Vol 2 web2020 / pag. 172 / € 10
ISBN 978-88-94879-53-7

ordina questo libro

La seconda edizione de Le parole che non ti ho detto promossa dal Comune di Gaeta, Assessorato alla Cultura, unitamente all’Associazione di Promozione socio-culturale “deComporre APS”, sarà ricordata per le bellissime lettere elaborate durante il periodo di emergenza sanitaria, contraddistinto da paura, ansia e isolamento sociale.

Cosmo Mitrano
Sindaco di Gaeta

Sono pervenute lettere da ogni parte d’Italia, racconti di storie intime, dolorose e non, prove di scrittura per avventurarsi nella fantasia, forse troppo a lungo repressa. Obiettivo raggiunto!

Maria Pia Alois
Delegata alla Cultura

All’improvvisa costrizione all’isolamento e al distanziamento sociale per fronteggiare la temibile pandemia da Covid-19, che ha bloccato le nostre vite come in una campana di vetro, la Scrittura ha consentito una breccia, uno spiraglio, un’occasione per sentirsi vicini ai propri cari, per riflettere, per esternare sentimenti mai abbastanza espressi, trovare coraggio e invitare alla speranza.

Sandra Cervone
Presidente Ass. Cult. deComporre

Copertina Su Ali D Aquila web2020 / pag. 110 / € 10
ISBN 978-88-94879-51-3

ordina questo libro

Scrittura matura e particolare. Un romanzo che sperimenta la memoria involontaria, attraverso la forza magmatica del ricordo. I piani temporali e spaziali sono destrutturati. L’intreccio degli eventi si sviluppa con un andamento altalenante che cattura il lettore. Le fasi della vita della protagonista principale vanno avanti e indietro nel tempo, creando quasi una fascinazione onirica che spiazza e avviluppa il lettore.

[Floriana Coppola]

Roberta Rubino è nata a Napoli dove vive. Ha una certa età, una figlia, quattro nipoti e la gastrite. Anni fa un figlio quattordicenne si è avviato e l’aspetta tra gli angeli ma lei spera ci voglia ancora tempo. Ha vari interessi, scrivere e camminare però sono le sue vere passioni e poiché a volte le pratica contemporaneamente, le capita di cadere. Ma si è sempre rialzata. Ha scritto tre libri autobiografici. Questo è il suo primo romanzo.

Copertina La Chiave Della Libertà web traccia2020 / pag. 100 / € 12
ISBN 978-88-94879-33-9

ordina questo libro

Nel suo libro Valeria, con tecnica, ma anche con tanto cuore, attraversa questo mondo sofferente, anche “senza la toga”, con un linguaggio semplice e alla portata di tutti, ci parla degli aspetti pratici, burocratici e legali connessi alla violenza e delle prospettive per contrastare tale piaga, che, soprattutto negli ultimi anni, sta assumendo tratti allarmanti, senza però perdere appunto di vista il lato umano, lasciando spazio ai sentimenti di chi, di colpo, si ritrova nella condizione di non capire perché dall’amore si è passati, spesso senza preavviso, al malamore.

[Avv. Nicodemo Gentile]

Valeria Aprile nasce a Formia il 17 giugno del 1974.
Consegue la laurea in giurisprudenza presso l’Università “La Sapienza”di Roma. Iscritta all’albo degli avvocati di Latina, esercita la professione forense a Gaeta occupandosi prevalentemente di diritto di famiglia. È Presidente dell’associazione Diritto & Donna, associazione che si batte contro ogni forma di violenza di genere, sostenendo gratuitamente chiunque subisca atti di violenza.

Copertina Le Parole Che Non Ti Ho Detto web2019 / pag. 136 / € 10
ISBN 978-88-94879-27-8

ordina questo libro

Voltaire affermava che “la scrittura è la pittura della voce” e l’Amministrazione Comunale di Gaeta, sensibile e attenta anche a tali tematiche, sostenendo con entusiasmo e convinzione il progetto culturale contenuto in questo volumetto, ha voluto offrire quella “tela bianca” su cui i nostri ragazzi hanno raffigurato i propri sentimenti: amore, malinconia, rimorso, rimpianto e paura...

[Cosmo Mitrano]
Sindaco di Gaeta

“Le parole che non ti ho detto”: un invito al ripiegamento su se stessi per riappropriarsi del proprio io più profondo, per restare, nel silenzio, ad attendere che affiorino le emozioni – anche quelle più segrete – e dare voce ai propri sentimenti...

[Maria Pia Alois]
Delegata alla Cultura

Perché i giovani leggono pochissimo e scrivono sempre meno? O meglio, perché per comunicare preferiscono affidarsi alle tastiere dei cellulari e dei pc, sintetizzando tutto con faccine, sigle e simboletti? Non sarebbe meglio dedicare più tempo per raccontare davvero un’emozione forte, quella che riusciamo proprio a esternare a voce e per la quale stiamo e rischiamo di perdere chi amiamo?

[Sandra Cervone]
Presidente Ass. Cult. deComporre

Calendario Eventi

Marzo 2021
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31