Copertina Non Sono Racconti Porno web2022 / pag. 216 / € 15
ISBN 979-12-80848-21-5

ordina questo libro
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cosa può esserci ancora di pornografico in un tempo in cui tutto è osceno? Questi racconti, a partire dalla negazione presente nel titolo dell’intera raccolta, sembrano ricordarci che la famosa categoria di genere non appartiene più alla sfera del proibito. Le storie che si succedono in (Non) sono racconti porno sono infatti nient’altro che reportage minimi di una coscienza collettiva. I protagonisti appartengono a ogni possibile classe sociale (impiegati, macellai, ricchi imprenditori), ma sono accomunati dalla stessa voluttà fondata sull’abuso, sulla supremazia e sulla lotta sociale come legge darwiniana irrevocabile.

[Vincenzo Frungillo]

SH4 è Barbara, Floriana, Sabina e Silvia. Rispettivamente una sociologa, una fisica, una ingegnera e una matematica. Quattro donne con una stanza tutta per loro.

Barbara Della Notte è nata a Napoli durante un’eccezionale nevicata che ancora molti ricordano, è cresciuta a Formia ed è emigrata prima a Milano e poi a Roma sbarcando infine nel luogo a lei più congeniale, un’isola. Ipocondriaca e ansiosa, sopravvive grazie alla pazienza degli amici e a una buona dose di ironia e curiosità. Attacca bottone con chiunque ma le piace vivere da sola. Ama il mare, il cinema, le parole, il jazz, suo nipote e il trekking. Non necessariamente in quest’ordine. Da bambina sognava di fare la scrittrice e di vivere in un’enorme casa sulla spiaggia con un peloso cane bianco. Una parte di quel sogno vorrebbe ancora realizzarla. E non è il cane, né la casa grande.

Floriana L’Arco ama le Madonne fondo oro delle tavole del Quattrocento, mangiare e bere (soprattutto bere), ama salire in cima alle montagne, odia camminare però è costretta a farlo altrimenti non arriverebbe in vetta. È detta wikiflo perché ha una memoria formidabile per ciò che le interessa veramente. Floriana detesta gli aggettivi dimostrativi e le persone che usano l’apostrofo al posto dell’accento. Adora il teatro e in passato ha calcato varie volte le scene insieme al suo narcisismo.

Sabina Intrivici si definisce felicemente raminga ed è in cerca del prossimo luogo in cui andare a vivere. Orgogliosa della sua terra bedda, è legata con sentito affetto a Torino e adora Milano per la sua effervescenza. Non potrebbe concepire un mondo dove non sia consentito viaggiare. Non sopravviverebbe al divieto di chiacchierare. In metro viene rapita da discorsi comuni di passeggeri sconosciuti. È un’insaziabile curiosa. Karate, danza classica, canto jazz sono stati alcuni timidi assaggi di vita. Ah, esplorare i fondali di Linosa è stato per lei tanto smarrirsi (per la paura!) quanto ritrovarsi nel brodo primordiale. Odia le zanzare.

Silvia Spera si commuove davanti alle formule matematiche che sono l’anima del mondo. Ama suo figlio Riccardo, tanto, tantissimo. S’immerge in acque profonde sentendosi parte del mare e delle sue onde. Le piace alzare il volume dei silenzi delle notti d’estate, le t-shirt bianche per scriverci sopra qualcosa, quando il vento si leva, il sapore del FiordiFragola e la pioggia tranquilla che rinfresca la terra, quando il vento si leva. Silvia si emoziona sempre e troppo per le cose della vita, odia chi rimanda e chi non partecipa. Non lascerebbe Roma per nulla al mondo. Ha un sogno: avere un giorno la vespa di Nanni Moretti.

Copertina Un Breve Ritorno A Gaeta web2022 / pag. 80 / € 10
ISBN 979-12-80848-17-8

ordina questo libro

Poche pennellate per narrare quella che è stata la vita nel primo decennio del Dopoguerra. Attraverso le vicende di un giovane, tornato a casa dagli States dove era emigrato anni prima, l’autore ci descrive usi e costumi, linguaggi e mentalità di una comunità che deve fare i conti con i tempi ormai in via di cambiamento. Il legame ancora forte con la famiglia e il desiderio di trovare una moglie che possa raggiungerlo in America, lo portano dunque a casa per un breve periodo, durante il quale può mettere a confronto la propria esperienza con quella di altri giovani in cerca di realizzazione...

Francesco Paone è nato a La Guaira (Venezuela) il 10 gennaio del 1961 e risiede a Gaeta. Appassionato di fotografia e di storia e tradizioni locali, ha già pubblicato: Racconti del Borgo (2018), Sfollati (2019), E giunsero nel Borgo di Gaeta (2020), Edmond, un fantasma sul terrazzo (2020). In collaborazione con Jenny Vellucci è uscito invece: Passeggiata a Gaeta. Passato e presente in via Indipendenza e la Peschiera (2021).

Copertina Ritratti web traccia2022 / pag. 106 / € 10
ISBN 979-12-80848-13-0

ordina questo libro

È una vera e propria galleria di “personaggi” e di riflessioni il nuovo libro di Alessia Maria Di Biase, interessante spaccato della società in cui viviamo e delle mentalità che si scontrano e uniformano, emergono o stentano a svelarsi nel quotidiano trascorrere dei giorni. Età e condizioni diverse, convinzioni diffuse o ricerca personale, rassegnate obbedienze al sentire comune o atteggiamenti ribelli e sofferti: le tipologie umane dei tempi che viviamo si affacciano una a una alla porta di un ipotetico “Centro d’ascolto” di una non identificabile parrocchia romana...

[Sandra Cervone]

Alessia Maria Di Biase è un avvocato, si occupa di adozioni internazionali e ha la passione per la lettura e la scrittura. Con deComporre Edizioni ha già pubblicato Dell’amore più grande (2014) e il romanzo Punti di vista (2017). Nel 2019 ha scritto un libro per famiglie adottive intitolato Un viaggio chiamato adozione.
Ritratti – quello che la gente non dice (ma pensa) è il suo ultimo lavoro.

Copertina Tra Sogni E Spazzole web2022 / pag. 114 / € 10
ISBN 979-12-80848-00-0

ordina questo libro

Ho sempre visto e vissuto la mia attività di parrucchiere come passione, studiando con impegno e lavorando fin da giovanissimo a Roma, Milano, Londra, prima di avere un salone tutto mio a Gaeta. Formato alla scuola di professionisti del calibro di Aldo Coppola, continuo costantemente ad aggiornarmi per offrire ai clienti la migliore soluzione, quel tocco in più che possa valorizzare il loro volto, la loro personalità e unicità. Mi sono recentemente dedicato alla creazione di una linea di prodotti per capelli diversa da quelle già esistenti, praticamente unica nelle sue caratteristiche. Si chiama NuovaVita ed è nata grazie alla collaborazione con un’azienda italiana che utilizza e lavora materie naturali come oli essenziali, burri vegetali, oli vegetali, estratti e principi attivi derivati da agricoltura biologica. Ho creato poi la linea di colorazione NuovaVitaColor, realizzata esclusivamente con erbe tintorie, per risolvere problematiche di quanti hanno allergie, fanno chemioterapia o altri trattamenti di salute e non possono più usare prodotti chimici.
Tutto quello che faccio è frutto d’impegno e grande amore: un’occasione per regalare serenità e bellezza, ricevendo in cambio fiducia e soddisfazione...

Copertina Una Vita Passata web2021 / pag. 134 / € 10
ISBN 978-88-94879-87-2

ordina questo libro

Ci sono ricordi che non si riescono a cancellare e amicizie che non si possono dimenticare. L’Autore va a ritroso con la memoria per ripercorrere una realtà che a distanza di tempo sembra quasi un sogno, bello e terribile, che ha segnato la vita di tante persone e, in modo particolare, la sua e quella di Carola. Proprio quest’ultima, incontrata per caso sulla metro a Roma, è diventata negli anni sempre più importante, fino a marcare prepotentemente il confine che segnerà la sua vita tra un prima e un dopo, fra ciò che è stato e quello che sarebbe potuto accadere...

Salvatore Scimonetti, nato a Napoli nel 1973, è un tutt’uno con l’arte: egli stesso si considera arte uscita male. Figlio di un ferroviere (Mario), di una casalinga (Lina) e fratello di Tonia, consegue il diploma da ragioniere, ma sin da bambino coltiva la naturale inclinazione alla scrittura. Dal 2005 è felicemente sposato con Donatella. Sogna di girare un film, ma al momento è impegnato a fare lo zio di tre splendidi nipotini (Adele, Greta, Karol). Se potesse rifarebbe le stesse cose portate avanti finora: fumare sigarette, bere birra e scrivere, scrivere, scrivere... Il suo motto? «Continuare fino alla fine a fare quello che si desidera».
Con deComporre Edizioni ha pubblicato la raccolta di poesie A volte... (2017). Una vita passata è il suo primo romanzo.

Calendario Eventi

Novembre 2022
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30