Copertina La Parola Del Cuore web2018 / pag. 54 / € 8
ISBN 978-88-94879-14-8

ordina questo libro

È poesia del sentimento quella di Gaetano Bucciarelli, un sentimento fondante, giusto e vero, capace di trasmettere emozioni. Dunque, con la raccolta di poesie La parola del cuore Bucciarelli segna timidamente il suo esordio letterario. Ma Gaetano si è scoperto poeta non adesso, dentro ha covato per anni l’ispirazione, si è nutrito della poesia di grandi poeti e ora come un vulcano che sprigiona la sua energia, la sua materia viva, ha deciso di renderci partecipe a questa sua emozione poetica.

[Leone D’Ambrosio]

Gaetano Bucciarelli è nato a Priverno (Latina) nel 1950, qui vive e lavora. Questa è la sua prima raccolta poetica.

Copertina E Poi Si Parte

2017 / pag. 56 / € 8
ISBN 978-88-94879-03-2

ordina questo libro 

Quando a scrivere sono le Donne che hanno raggiunto quella maturità che non consente più di giocare troppo con le parole come con le attese, la Poesia si fa memoria e certezza, non può di certo mentire a se stessa, non lascia solitamente aloni di dubbio, non corrode la volontà. Maria Tufano, votata alla Scrittura, ma assai più all’Arte, incide coi versi come se usasse matite indelebili, donando cioè ampia ragione al suo “sentire”, anche a costo di “svelare” sentimenti o confessare sogni onirici e avventure dell’io vagabondo. Non si nasconde, non si nega, non si costruisce. Si dona.

[Sandra Cervone]

Maria Tufano è nata a Napoli il 21 marzo del 1952. Insegnante, si trasferisce per lavoro prima a Itri, poi a Terracina, dove attualmente vive e finalmente trova la propria espressione artistica nella pittura; frequenta corsi e organizza mostre. Nel frattempo, colta da forte spinta emozionale, comincia a scrivere anche versi. Questa è la sua prima pubblicazione ufficiale.

miniPOETRY Copertina Follia Mia Dolce Poesia Raffaele Cozzolino

2016 / pag. 62 / € 8
ISBN 978-88-98671-96-0

ordina questo libro 

[...] Si tratta dunque di una poesia che non si adagia su una struttura linguistica di tipo discorsivo, non rincorre i dettami correnti di una certa malintesa sciatta “quotidianità” forzosamente “modernista”, così come la giovane età del poeta Cozzolino, secondo schemi mentali e catalogazioni darwiniane  imporrebbero. No! Raffaele legge testi importanti che formano la sua scrittura e in modo altrettanto importante scrive, evitando facili scivolamenti nell’idioma corrente, adottando scrittura “altra”, linguaggio “altro”, perché è “ben altro” che Raffaele vuole dire a se stesso e a chi lo ascolta, regalando – ecco! ancora un dono! – una poesia che sfugge dal piano del quotidiano, per toccare ben altre e ben alte sfere. Iniziaticamente, perché Raffaele, come tutti i veri poeti, è un iniziato che ha varcato la soglia dell’oscuro e ne ha contrassegnato la via. [...]

[Stefania Di Lino]

Raffaele Cozzolino è nato a Napoli  nel settembre 1983. Appassionato di letteratura e di poesia, ha coltivato questi suoi interessi e si è impegnato nella Scrittura, praticamente da autodidatta, avendo compiuto studi prettamente tecnici. Già gravemente ammalato, ha vinto il Premio Speciale della Giuria nella II edizione del Concorso Letterario “Un Ponte di Parole 2016”, indetto dal Comune di Gaeta con le Associazioni di Promozione Sociale Uni-verso Integrato e deComporre sui temi dell’integrazione e della pace. Si è spento nel settembre 2016 proprio mentre si accingeva a pubblicare questa sua opera prima che esce postuma per volere dei genitori e degli amici più cari.

Palmaccio Matteo Copertina Pioggia In Divieto Di Sosta

2013 / pag. 40 / € 7
ISBN 978-88-98671-07-6

ordina questo libro 

È la pioggia il filo conduttore di questa serie di bozzetti in versi di vita cittadina più o meno contemporanea. Piove davvero sempre sul bagnato, insomma, sia se si descrivano paesaggi reali, sia se si traccino immaginari profili di ipotetiche località effettivamente geografiche e/o interiori. Piove sui ritratti di personaggi del passato o del presente, del così è o del così potrebbe essere o anche del così mi è sembrato. Il nostro giovane autore, praticamente al suo esordio poetico, ci rovescia addosso lo scrigno dei suoi appunti di quotidiana esistenza, gli appunti presi a memoria dinanzi le situazioni e le vicissitudini che hanno catturato la sua attenzione, reso interessante la sua riflessione.

[Sandra Cervone]

 

Matteo Palmaccio è nato a Formia (LT) 23 anni fa. Da piccolo ha iniziato a frequentare un collettivo teatrale, esperienza durata circa dieci anni che lo ha avvicinato molto alla letteratura, alla musica e al cinema. Diplomato ragioniere nella sua città, ha conseguito la laurea triennale in Economia Aziendale e sta proseguendo gli studi per la specialistica. Da poco più di due anni studia pianoforte privatamente ed è un grande appassionato di Paolo Conte, artista che rappresenta molto per la sua vita, anche perché lo ha avvicinato al jazz, contribuendo al nascere del vizio di scrivere. Questa è la sua prima pubblicazione poetica.

Calendario Eventi

Gennaio 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31