Copertina Le Spine Dei Fichi D India web2022 / pag. 54 / € 12
ISBN 979-12-80848-23-9

ordina questo libro

Le spine dei fichi d’India: una favola per adulti rimasti bambini e per bambini che hanno il diritto di continuare a credere che il buono vince sempre, ma che niente viene regalato se non ci si mette del proprio. Una favola che ci racconta di una mamma che non si arrende davanti alla povertà, che non ha paura di essere sola nel crescere e provvedere ai propri figli, che ha il coraggio di chiedere, di fidarsi delle istituzioni senza pretendere nulla, di rimboccarsi le maniche e mettersi in gioco, anche in cose sino ad allora impensate, di osare. Una favola che ci fa riflettere sulla forza delle donne.

[Rossella Schirru]

A quanti leggeranno queste favole sento di dare un piccolo suggerimento: spalancate gli occhi dell’immaginazione e aprite bene le orecchie del cuore. Quindi attingete a sorsi e sorrisi le gocce miracolose del Bene. Lasciate che ogni pesantezza abbandoni il sentire e respirate a pieni polmoni l’odore salvifico del Mare che arriva... portatore di unicità, bellezza e vitalità. I Fichi d’India e le loro spine non vi procureranno alcun timore e si riveleranno veri e propri doni meravigliosi. Che solo occhi puri e abbracci sinceri potranno insegnarvi ad apprezzare.

[Sandra Cervone]

Tinnì Sequino nasce a Manfredonia (FG). Trasferitasi a Napoli, ama scrivere poesie e canzoni. Vincitrice di premi letterari ha ideato il mensile cittadino L’Angolo della Poesia. Counselor e Operatore di benessere, utilizza lo strumento dell’ascolto empatico nella relazione d’aiuto. Trasforma in versione fiabesca e di narrazione le difficoltà del vivere quotidiano. Ha pubblicato poesie in varie antologie (ad esempio Nelle parole il segreto del cuore in Comunico Ergo Sum/Premio di Poesia “Beato Gaetano Errico”), Versi di-versi (raccolta di pensieri poetici, 1991), Veli e Merletti (e-book Passerino Editore, 2020), Covi di vipere (versione e-book e cartacea per Passerino Editore, 2020); con deComporre Edizioni ha già dato alle stampe Come fiocchi di neve (2020) e Il colore delle magnolie (2021).

Gianni Guadalaxara, autore della fantastica copertina del volume, artista famoso per le sue opere che esaltano la luce naturale con i colori, è nato a Gaeta nel 1939. I suoi straordinari azzurri intensi richiamano quelli del cielo e del mare, ricordando proprio la terra in cui vive. Espone le tele nello studio di Corso Cavour e ha partecipato, in oltre 40 anni di attività, a numerose mostre personali o collettive, sia in Italia che all’Estero (memorabile quella di Cannes), persino con Picasso. Apprezzato in tutta Europa per l’arte e la capacità d’imprigionare la luce nei suoi quadri, è stato definito “pittore dello spazio”. Le sue opere più apprezzate raffigurano gli elementi paesaggistici e caratteristici della sua città di mare: le barche, le case bianche di Punta Stendardo o i gabbiani in volo. Hanno scritto di lui critici come Purificato, Bubboli, De Grassi. Lo scrittore e giornalista italiano Michele Prisco, andando a visitare una sua mostra, così ha scritto:
«...in una giornata grigia, senza sole, del colore livido metallico che assume la scogliera d’inverno... il sole per fortuna l’ho trovato entrando nella mostra di Guadalaxara, davanti alle sue tele... si tratta di una pittura capace di trasmettere la luminosità interiore, non ottenuta per scelta di colori e intonazione, ma per intima adesione al personale mondo poetico e tematico... I suoi quadri testimoniano una fedeltà alla sua terra in cui ha bevuto, sorso a sorso, tutte le essenze e gli incantesimi...»

Copertina Al Passo web con palettina verde2022 / pag. 52 / € 5
ISBN 979-12-80848-15-4

ordina questo libro

Senza di te tutto vanisce e il qui
s’adombra di remoto.
Negli occhi miei che resta
oltre il cupo sbiadire delle rose?
Né quella tra le rare azzurre cose,
quella tra il dire e il fare,
avanza dunque al vuoto, alla vacanza.
O che sia questo un modo di far festa?

Franco De Luca è nato a Formia nel 1941. Nel 1962 ha pubblicato un volume di poesie con un’acquaforte di Nunzio Gulino (Edizioni Nemo, Città di Castello). Ha contribuito alla realizzazione di uno spettacolo teatrale di Achille Perilli, per la regia di Mario Ricci. Ha eseguito foto di scena per Carmelo Bene e Peter Del Monte. È stato fotografo dei Cugini di Campagna (con Flavio Paulin). La sua prima personale, Paesaggi e Chimere, è del 1981. Ha esposto in numerose mostre personali e collettive. Nel 2021 con deComporre Edizioni ha dato alle stampe Fotodrammi, una silloge che racchiude gran parte della sua vasta produzione, sia poetica che fotografica: con Al passo l'autore sperimenta nuove strade per portare la Parola oltre i confini conosciuti...

Copertina Alter Ego web traccia2022 / pag. 98 / € 10
ISBN 979-12-80848-16-1

ordina questo libro

Una poesia appena sussurrata perché possa essere messaggera d’amore e di vita. È questa la poesia di Vittoria Mazzucco, che nella raccolta bilingue (italiano-francese), ha un titolo assai significativo: Alter Ego, ovvero, la locuzione latina con la quale si indica un altro io. Qui l’autrice, in un equilibrio linguistico e sentimentale, è riuscita a convogliare coscienza e inconscio, scoprendo e rivelando consapevolmente ogni aspetto del proprio vissuto, in una dimensione storica naturale, senza alterazioni e mistificazioni...

[Leone D'Ambrosio]

Vittoria Mazzucco è nata in Belgio il 29 gennaio del 1966, dove ha vissuto fino all’estate del 1980 quando i suoi genitori, emigrati per lavoro, decisero di rientrare in Italia. Si laurea nel 1992 in Lingue e Letterature Moderne Straniere presso l’Università “La Sapienza” di Roma non trascurando le altre sue passioni: il giornalismo, il teatro e naturalmente la poesia. In quegli anni collabora con Giorgio Mattioli, esponente del movimento INI, curando tra l’altro la traduzione e la messa in scena de “L’Escuriale” di Michel de Ghelderode con la compagnia “Il Pungiglione” e partecipando come interprete ad alcune conferenze su Pirandello presso l’Università di Avignone. Diventa giornalista pubblicista collaborando con il quotidiano “La Provincia” realizzando un sogno nato quando appena quattordicenne vinse un premio a livello nazionale con la RTBF (Radio Télévision Belge Francophone) che le consentì di partecipare a uno stage di una settimana presso la redazione del TG1.
Fin da giovanissima ottiene riconoscimenti per le sue opere poetiche (1o Premio Cercle Fançais de Poésie all’Esposizione Biennale di Knokke-Le-Zoute 1979, 1o Premio Concorso La Costola di Adamo 2004).
Vive a Minturno e insegna Lingua e Letteratura Francese al Liceo Cicerone Pollione di Formia.

Copertina L Icona Della Trinita traccia web2022 / pag. 96 / € 10
ISBN 979-12-80848-14-7

ordina questo libro

È lo Spirito di Dio che permette e rende gli uomini capaci di accorgersi dell’amore con cui sono amati.
È la sua luce che apre gli occhi all’uomo perché questi possa vedere in Dio un papà e in Gesù il vero Figlio di Dio.

Giovanni Paolo Gergis è nato il 17 ottobre del 1981 in Egitto. Nel 2008 ha conseguito il Baccalaureato in Teologia presso la Facoltà Teologica dell’Italia centrale. Il 19 febbraio 2009 è stato ordinato sacerdote. Nel 2020 ha ottenuto la licenza in teologia dogmatica presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia meridionale sezione “S. Tommaso d’Aquino”, Napoli.

Copertina La Piaja vol 3 web traccia2022 / pag. 150 / € 15
ISBN 979-12-80848-12-3

ordina questo libro

I primi due volumi del testo Viaggio nel tempo nel quartiere La Piaja sono stati concepiti dai componenti dell’Associazione Culturale Golfo Eventi per portare alla luce la storia del rione, in particolar modo di quei luoghi abbandonati o distrutti dalla follia della II Guerra Mondiale.
La devozione a Sant’Anna e i festeggiamenti nel rione La Piaja, invece, è un testo che si propone, dopo lunghi anni di studio, di far conoscere com’è nata e si è sviluppata la devozione alla Patrona, sia per quanto riguarda i festeggiamenti religiosi sia per le manifestazioni civili che da circa tre secoli caratterizzano il mese di luglio.
La pietà popolare, oltre a essere testimonianza della devozione dei fedeli, costituisce un immenso patrimonio di storia, cultura e tradizioni, che merita di essere riscoperto e adeguatamente valorizzato, nel rispetto del tempo presente e dei cambiamenti che hanno caratterizzato quest’ultimo secolo.

Calendario Eventi

Novembre 2022
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30